BANDO INAIL ISI 2015

INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

A CHI E’ RIVOLTO

Imprese anche individuali iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura che vogliano perseguire una delle seguenti finalità di intervento:

  • Agenti chimici cancerogeni o mutageni: eliminazione di uno o più agenti
  • Bonifica dei materiali contenenti amianto
  • Acquisto di dispositivi per attività lavorative in ambienti confinati
  • Riduzione del rischio rumore
  • Acquisto di macchine per la riduzione del rischio caduta nei lavori in quota
  • Eliminazione/riduzione rischio chimico
  • Riduzione rischio derivante da vibrazioni meccaniche
  • Riduzione rischio incendio
  • Riduzione rischio elettrico
  • Riduzione rischio infortunistico
  • Altro

TIPOLOGIE DI INTERVENTO AMMESSE

PROGETTI DI INVESTIMENTO

  • Ristrutturazione e modifica ambienti di lavoro
  • Acquisto di macchine
  • Acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati
  • Installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici, antincendio di aspirazione e ventilazione

PROGETTI PER L’ADOZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI RESPONSABILITA’ SOCIALE

Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

  • Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art. 30 del D.lgs. 81/08
  • Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA8000
  • Modalità di rendicontazione sociale asseverata parte terza indipendente

Non sono ammesse a contributo:

  • Dispositivi di protezione individuale fatta eccezione per i progetti riguardanti gli ambienti confinati;
  • Veicoli, aeromobili e imbarcazioni non compresi nel campo di applicazione del D.Lgs. 17/2010
  • Impianti per l’abbattimento di emissioni e rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro
  • Hardware e software di sistemi di protezione informatica
  • Mobili e arredi
  • Ponteggi fissi

CONTRIBUTI MASSIMI PREVISTI

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese ammesse.

Il contributo massimo erogabile è di 130.000 euro. Il contributo minimo ammissibile è pari a 5000 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.

TEMPI:

a partire data del 3 marzo 2015 fino alle ore 18.00 del 7 maggio 2015

PER INFORMAZIONI :

email: federazindeprovinciarc@gmail.com; info@studioarmocida.it

 

 

 

Sfondo Federaziende

Tag: ,

Lascia un Commento


sei × = 24